giovedì 24 ottobre 2013

mercoledì 23 ottobre 2013

Quando da sola trovi le risposte

Per 7 lunghissimi anni sono stata seguita da una psicoterapeuta; tanti, troppi anni, non consecutivi però arrivo a quota 100 sedute!
Non dico che non mi siano serviti a nulla ma credo di aver imparato molto di più negli ultimi due anni  rispetto a quelli in cui ero seguita da una cosiddetta "esperta".
Sarà che negli ultimi due anni di cose me ne sono successe ( e parecchie!), per cui era proprio improbabile che non imparassi nulla e che non mi facessi delle domande, ma credo di essere davvero cresciuta.
Quindi sono arrivata a chiedermi se a volte non è più importante essere lasciati da soli ad affrontare certi dolori e certe questioni. A volte, solo se si è soli con se stessi e con la propria visione delle cose, si arriva a capire come e perchè di certe scelte o di certi meccanismi perversi.
Si rischia, o almeno a me è successo così, che la persona addetta a guidarti vizi un po' il nostro modo di vedere le cose per cui non è che non mi facessi le domande giuste o non mi dessi delle risposte, solo che domande e risposte erano un po' comandate.
Insomma alla fine da sola sono riuscita a risolvere parte dei grandi "drammi" della mia vita e credo proprio perchè le ho affrontate con la mia sola testa, senza nessun confronto.
Io che odiavo stare da sola e mi faceva paura anche solo il pensiero di dormire senza nessuno adesso vivo in completa solitudine 5 giorni a settimana e mi sento benissimo! Talmente bene che, lo ammetto, quando poi diventiamo tre nel week- end mi ci devo abituare.
Da sola son riuscita a venire fuori dalla paranoia di essere una fallita solo perchè il mio matrimonio era finito.
Da sola ho capito che cosa fosse importante in una relazione.
A questo punto non so bene che cosa pensare di questa classe di professionisti ma so che forse chi mi stava seguendo ad un certo punto avrebbe dovuto fare un passo indietro.
Ma anche questo fa parte del percorso...

venerdì 4 ottobre 2013

Io mi piaccio

Ci sono persone che non si fermano mai.
Persone che si mettono sempre in discussione, che cambierebbero tutto sempre, che vivono con la malinconia addosso, che pensano sempre che si poteva fare meglio, che rimuginano etc...
Una di quelle persone sono io.
Ma. c'è un ma, mi sono stufata di dover giustificare come sono fatta.
Perchè poi quelli che ti dicono "ma non puoi stare tranquilla per un po'?" sono i primi a metterti in crisi, a farti venire dei dubbi, a darti problemi e a cambiare mille volte idea.

Non dico " sono fatta così." dico solo di vedere il positivo di questo mio modo di essere.
E vorrei anche specificare che mica è facile vivere con me stessa ma mi piaccio anche così.
Sì, io mi piaccio!

domenica 22 settembre 2013

Arrivederci

Sono sparita e non credo tornerò molto in fretta.
Mi sembra di essermi persa, non so dove andare, se andare e con chi.
Il mio contratto al lavoro non è stato fatto, non per ora, per cui mi ritrovo ad aver messo su casa per niente, tanto più che A. viene solo i week end quindi non è cambiato nulla.
Mi ritrovo a mettere in discussione tutto ciò che ho deciso negli ultimi tre mesi.
Perciò mi prendo una pausa.
Forse ritorno...

giovedì 5 settembre 2013

Post mattutino

Da un'ora sto già lavorando da casa, ora vado in ufficio.
Sono giornate concitate e frenetiche ma almeno il morale si è risollevato.
Casa nuova quasi a posto, mi ci sento bene e a mio agio.
Settembre, tempo di ricominciare e di fare bilanci.
Il mio è positivo:ho imparato a stare bene da sola con me stessa, a crearmi i miei spazi, a sapere quando sta per scoppiare la bufera, a lavorare sotto costante pressione.
Dovrei fare dello sport, quello vero, e questo potrebbe essere uno dei buoni propositi così come mangiare meglio.
Anche allacciare nuove amicizie non sarebbe male ma su quello ci devo ancora lavorare...
In fondo essere immersa in pensieri che non mi appartengono mi tengono lontana dalle mie seghe mentali sulla vita, l'amore e il futuro.
Futuro che per ora prevedo qui.
Prima o poi torno....promesso!

giovedì 29 agosto 2013

Vedo nero...

Momento nero.
Molto nero.
Quello che ho davanti è la seguente situazione: sono una cogliona.
Ho dato troppo, mi sono fatta vedere troppo disponibile, efficiente e al limite del servizievole.
La new entry non risponde nemmeno al telefono....
Vorrei un po' di sano nonnismo.
Ecco.

domenica 25 agosto 2013

Ferie fin(i)te

Non si può dire che io non abbia oziato in queste vacanze, più precisamente non ho fatto nulla.
Non mi sono sentita in vacanza perchè trscorrendo queste due settimane nella mia città mi è sembrato piuttosto un lungo weekend.
Ho visto amici, passeggiato per le vie del centro, mangiato, dormito, letto ( non molto ma il libero che ho comprato non mi piace più) guardato tanta Tv, portato in giro Cleo, sognato, scritto e sbrigato faccende importanti.
Ora alle 16 mi attende un treno che mi riporta là dove si ricomincia.
In realtà avrei sperato di iniziare la mia nuova avventura da neo assunta in casa nuova ma, ahimè, il sopralluogo di lunedì ha evidenziato alcune problematiche idrauliche di scaldabagno e altro che fanno sì che entreremo in casa nuova dal 1 settembre.
Mi girano a mille perchè uno dei motivi per cui non ci siamo concessi una vacanza vera e propria è stato proprio il fatto di dedicare quest'ultima settimana di ferie alla casa.
E' andata così.
Alla fine sono felice di tornare a lavorare, qui iniziavo ad annoiarmi....

domenica 11 agosto 2013

Ferie...


Le vacanze sono arrivate già da qualche giorno ma non so perchè io non mi sento in vacanza.
Saranno la quantità di cose che ho fatto negli ultimi tre giorni( Ikea con mamma+altri mobilifici per la sua casa nuova, anagrafe e commissioni per casa nuova, banca per richiedere nuova carta di credito e bancomat) ma non ho affatto la sensazione di essere in vacanza.
Sarà che non preparare una valigia non mi capitava da anni e che quindi non mi sembra agosto e di essere in ferie.
E di riposo ne ho decisamente bisogno, perchè se questi ultimi due anni sono stati difficilissimi, i prossimi non credo saranno propriamente passeggiate sempre in balia degli eventi, dei treni, dei 150km che dividono me e A., casa e nuova casa.
Quest'anno siamo senza soldi quindi niente vacanze in giro per il mondo e non so dire se mi dispiace o meno. Ho voglia di godermi le piccole cose, il caffè caldo la mattina con calma e la focaccia, girare tra i banchi del mercato e preparare buone ricette la sera, una passeggiata nel bosco, un buon libro sul divano...
Dall'altra parte mi sembra di stare troppo ferma, di perdermi le cose che il mondo ci regala.
E poi c'è casa nuova, casa NOSTRA che sarà da sistemare prima del grande rientro.
Però c'è un però...c'è qualcosa che quando sono qui nella mia città con tutto il mio tempo libero mi fa sentire strana ed insoddisfatta;non so dire cosa sia ma mi prendono dei totali momenti di angoscia come se quello che sto facendo e costruendo non fosse utile a nulla.
Sarà che sogno di poter un giorno tornare qui nella mia città ed avere un lavoro decente, sarà che là dove inizieremo con la nuova casa non ci sono gli amici di sempre, le nostre famiglie...
Non lo so ma spero che questa sensazione passi in fretta...

lunedì 29 luglio 2013

Casa nuova!

Eh lo so, lo so che poi alla fine andava così, perchè io sono fatta dannatamente così.
Abbiamo casa, abbiamo finalmente una casa nella nuova città.
Tra meno di un mese ci daranno le chiavi così potremmo farci i primi piccoli lavori ( che poi è solo cambiare la cucina a gas e imbiancare).
Questo significa un nuovo inizio e una nuova vita, ma non c'è quell'entusiasmo che mi sarei aspettata.
Appena qualcosa diventa stabile subito nella mia mente cambia tutto.
Per sei mesi ho voluto questo contratto, negli ultimi due ho immaginato una casa nuova e finalmente nostra.
Ora tutto questo è reale ed io inizio ad avere tremendamente voglia di non averlo più: inizio a vedere tutti i difetti del lavoro, tutti i difetti di questa città, di questa nuova vita, mi chiedo se è davvero ciò che voglio, se è davvero giusto per me e per lui che ha un lavoro stabile e sicuro in un'altra città....
Non so perchè, non lo capisco davvero ma è iniziato questo trip mentale...e ne ho paura.

lunedì 22 luglio 2013

il potere magico di una canzone

C'è una canzone, più precisamente questa  che ha un effetto magico su di me.
Mi solleva completamente dal luogo in cui sono per portarmi laggiù, in quel posto lontano che sempre più prepotentemente mi sta chiamando...

mercoledì 17 luglio 2013

Luglio

Post scritto a letto in questa calda notte di luglio.
Luglio mi farà sempre pensare al mio matrimonio, è inevitabile.
Qualcuno mi ha detto anni fa che vivo con la testa rivolta all'indietro perdendomi ciò che ho davanti.
E' possibile ma non credo di poter cambiare.
E comunque a volta guardarsi indietro ci dà la prospettiva giusta per andare avanti.
Ci sono poche volte in cui fa ancora male il passato ma ho imparato a non addossarmi più tutta la colpa.
Ora ho davanti a me la possibilità di annullare quello che è stato e non solo di andare oltre ma non so se è la scelta giusta.
Non so cosa mi spaventi di più: se tutto ciò che devo affrontare per vederlo annullato o una vocina che dentro di me dice che è da immaturi e irresponsabili cancellare una cosa piuttosto che prendere le conseguenze di ciò che si è fatto ed andare avanti.

lunedì 15 luglio 2013

C'è che...

C'è che scrivo poco perchè ho poca voglia di raccontarmi.
Come se nel momento in cui le dici le cose sono già diverse, sono già altre e non sono più così tanto tue.
Tutto sta cambiando piano piano e prende forma, ma quella finale no, non la so ancora.
Non ho l'ansia del domani, di cosa sarà purchè sarà con Te.
Non saluto le cose nuove con quell'agitazione febbrile che mi ha accompagnata per anni, non credo sia disillusione credo piuttosto sia un modo nuovo di godermi le cose belle ed inaspettate.
C'è una tranquillità che non immaginavo, di cui non mi credevo capace, una silenziosa felicità e soddisfazione.
C'è anche tanto sonno da recuperare, gli ultimi sforzi per superare luglio ed andare in vacanza.
E' che forse, questa volta, ho preso le misure e so dove devo arrivare e dove no, dove non andare per non farmi male.

giovedì 4 luglio 2013

Che noia...

Ultimamente la mia vita sta diventando noiosa...
A parte martedì sera in cui c'è stata la consegna dei diplomi del Master e ho rivisto un po' di persone, per il resto passo il mio tempo a guardare appartamenti.
Uffa!
Forse però, non lo dico troppo forte, abbiamo trovato.
O meglio, dovremmo prendere una decisione drastica: o optare per qualcosa di ancora non definitivo ( monolocale) e magari tra sei mesi rispostarsi oppure qualcosa di più definitivo per i prossimi anni.
Vedremo!
I week end ultimamente sono stati ll'insegna del relax e di Cleo e purtroppo ancora niente male ma mi sa che per quello dovrò andare da sola...
Quella palla di pelo non dorme mai quando deve così noi facciamo degli orari da giovane coppia con neonato: sveglia alle sei e giro di mezzanotte per i bisogni :-)
Tra un mese meno male che inizieranno le ferie perchè non ne posso davvero più della stanchezza accumulata in questi mesi.
Non abbiamo ancora deciso cosa o dovremo andremo ma sinceramente mi basta stare all'aria aperta con la mente sgombra dai pensieri.
Spero che il prossimo post sia meno noioso di questo...

martedì 25 giugno 2013

Cercasi disperatamente bilocale ( part. 2)

La ricerca del bilocale dei miei sogni continua con alcune difficoltà.
Ne avrò visti 150 su internet ed sono stata almeno ad una decina di appuntamenti con agenti immobiliari.
Anche A. è venuto a vederne qualcuno dandomi un po' di spunti su cui riflettere.
Come se non bastasse le mie colleghe mi hanno stroncato un paio di zone per cui ieri sera ero nuovamente con la faccia attaccata al pc su tutti i siti di affitto possibili.
Anche questa settimana quindi sarà dedicata a visionare immobili.
Ho capito che per me sono importanti certe cose che per A. lo sono meno e viceversa.
Alla fine finirò a fare un odioso file excel e tirerò le somme.
Tra le voci sicuramente andranno considerate:
metratura
posizione
arredamento ( inteso anche come stato dell'immobile)
prezzo
comfort ( terrazzo, aria condizionata)

Infine ho messo una voce solo mia che ho chiamato "cuore".
Quando entri in una casa lo sai se quella potrebbe essere quella giusta?
Seguire l'istinto in queste cose alla fine paga?
Datemi il vostro parere!

venerdì 21 giugno 2013

Prima inaugurazione!

Ieri sera c'è stata la mia prima inaugurazione.
Mostra fatta a tempo record, con l'ufficio in delirio fino a pochi minuti prima della conferenza stampa.
Siamo molto contenti comunque perchè la mostra è veramente riuscita bene!
Prima conferenza stampa della mia vita e prima inaugurazione: il mio outfit è stato un disastro!
Il giorno prima infatti, pensando di stare in ufficio tutto il giorno, mi sono messa le zeppe.
Beh sono stata sotto il sole a camminare portando roba avanti e indietro dall'ufficio alla sede della mostra dalle 12 alle 16, risultato? Avevo le ciocche ai piedi a fine serata.
Così ho dovuto optare per delle comode ballerine insieme ai miracolosi Compeed sia per la conferenza stampa che per la serata!
Ho provato a mettere i tacchi almeno all'inaugurazione ma dopo un'ora avevo un dolore tale che ho fatto al volo il cambio scarpa...uffa!
Sono soddisfatta però!
E tra l'altro hanno messo il mio nome nel colophon!!!!
Buon week end, stasera riabbraccio il mio amore e la mia Cleo!

P.s. Per chi fosse interessato a sapere di quale mostra si tratti mi mandi una mail!

martedì 18 giugno 2013

Cleo...

Una piccola ( ma non troppo) palla di pelo di nome Cleo da sabato fa parte della nostra famiglia.
Non credevo fosse così emozionante avere un cane!
La prima notte non è stata facile ma spero che con il tempo si abitui a noi.
Io non ho mai avuto un cane mentre A. sì e per me, come per lei, questo week end è stato tutto nuovo, uno scoprire continuo.
Mi manca tanto ora che sono qui e lei è a casa con A.

Qui in ufficio è un delirio continuo e le visite alle case sempre più frustranti.
Finchè poi non mi diranno il tipo di contratto e la retribuzione ho paura a prendere decisioni sugli appartamenti.
La ricerca continua....

martedì 11 giugno 2013

Cercasi disperatamente bilocale ( part.1)

Conseguentemente alla bella notizia dal lavoro è iniziato il lungo lavoro della ricerca casa, con una bella novità: sarò solo io ( o meglio io e i miei) a pagare la casa.
Gli ultimi avvenimenti costringono A. a non poter contribuire.
Va beh.
Io pensavo che sarebbe stato divertente ed invece è una rottura incredibile e frustrante.
Il fatto è che non avendo idea della mia futura retribuzione non è molto semplice avere un budget e guardarsi intorno.
Milano è enorme ma cmq con il mio budget ( mi sono tenuta bassa) non sto trovando nulla di decente.
Tutti mi dicono che ho tempo ma non capiscono che lavorando tutti i giorni e non essendoci mai nei week end non è così semplice stare lì a spulciare tutti i siti internet della terra, a telefonare alle agenzie e soprattutto a vedere gli appartamenti ( che delle foto mi fido poco).
C'è un altro fattore da considerare: io non conosco Milano, per cui non so se quella via o quell'altra fanno schifo o sono molto carine.
Ultima cosa? Gli agenti immobiliari!
Sembra che gli fai un favore a chiedere loro se hanno qualche appartamento da farti visionare...
Scusate lo sfogo ma davvero mi sembra un'impresa!

mercoledì 5 giugno 2013

Happy!

Ringrazio tutti gli in bocca al lupo che mi avete scritto.
E....

Sono stata confermata ( almeno fino a dicembre!)

Per i dettagli riunione rimandata a prossima settimana.


martedì 4 giugno 2013

14.42

Mi sento sempre più in preda ad uno stato di up e down continui dovuti al lavoro in primis.
Lo so che per tutti ci sono giorni buoni e giorni no, ma qui non si tratta di questo.
Ho preso coraggio ed ho deciso che in questa settimana chiederò ai capi se hanno intenzione di tenermi o meno.
Il punto è che il nonnismo in ufficio si è mescolato ad una sorta di " non lo faccio tanto c'è lei ( che sarei io) che lo fa" e la cosa non mi sta più bene.
Forse sono stata disponibile al limite del servilismo, non lo so, so solo che non capisco perchè devo sempre e solo rispondere io al telefono quando poi le chiamate non sono mai per me, andare a rispondere al citofono, scaricare le cose che arrivano etc...
Ah no ecco perchè: perchè sono la stagista non pagata!
Il boss poi ha delle fisse che non comprendo ma me ne sto perchè è il capo...
Questo non vuol dire che io non voglia rimanere qui ma vorrei solo essere più apprezzata ( sì lo so lo vorrebbero tutti).
So che non posso aspettare oltre per sapere del mio futuro quindi questa settimana parto e vado all'attacco.
Incrociamo le dita!

martedì 28 maggio 2013

Sogni

Stanotte ho sognato questa data, lampeggiava luminosa davanti a me:

06.12.2013

il 2013 era un po' ofuscato.
Ho un po' d'ansia.

lunedì 27 maggio 2013

Love

Il mio sogno sei tu.
Dopo aver provato un dolore così grande e profondo come quello di aver visto realizzarsi i tuoi desideri di bambina e poi averli visti andare in milioni di piccoli pezzettini che ti hanno ferita ogni centimetro del corpo ( e qualcuno ancora è rimasto), ritrovare l'Amore, sì quello con la A maiuscola e poter sognare un futuro insieme è il regalo più bello che la vita potesse farmi.
Grazie Amore mio.

venerdì 24 maggio 2013